TITOLO VI° NORME FINALI E TRANSITORIE

  • Art. 28

    Regolamento interno

    Particolari norme di funzionamento e di esecuzione del presente statuto potranno essere eventualmente disposte con regolamento interno, da elaborarsi a cura del consiglio direttivo.

  • Art. 29

    Scioglimento

    L'associazione si estingue per delibera dell'Assemblea ovvero secondo le modalità di cui all'art.27 c.c.:
    a) quando il patrimonio è divenuto insufficiente rispetto agli scopi;
    b) per le altre cause di cui all'art.27 c.c..
    In caso di scioglimento o cessazione dell'attività dell'associazione i beni, dopo la liquidazione ad opera di liquidatori nominati dall' Assemblea, saranno devoluti ad altre organizzazioni operanti in identico o analogo settore, ovvero ad altra organizzazione non lucrativa di utilità sociale o a fini di pubblica utilità, sentito l'organismo di controllo di cui all'art. 3 comma 190 della legge 23 dicembre 1996 n. 662, salvo diversa destinazione imposta dalla legge vigente al momento dello scioglimento.

  • Art. 30

    Rinvio

    Per quanto non è previsto dal presente statuto, si fa riferimento alle norme di legge, ai regolamenti vigenti ed ai principi generali dell'ordinamento giuridico italiano.

Pagina 6 di 6