TITOLO III° ASSOCIATI

  • Art. 9

    Ammissione

    Alla RANGINSI possono associarsi tutti i cittadini, senza distinzione di sesso, età, razza, religione che si riconoscano negli obiettivi perseguiti dall'associazione.
    Gli associati si distinguono in:
    a) soci fondatori: coloro che sono intervenuti all'atto della costituzione dell'associazione;
    b) soci ordinari e sostenitori: coloro i quali siano ammessi all'associazione e che versano annualmente la quota stabilita dall'Assemblea.
    L'ammissione dei soci viene deliberata dal Comitato Direttivo, previa presentazione di domanda scritta da parte del richiedente, accompagnata dalla presentazione sottoscritta da due soci.
    La qualità di associato non è trasmissibile e sono espressamente escluse partecipazioni temporanee.

  • Art. 10

    Diritti degli associati

    Tra gli associati vige una disciplina uniforme del rapporto associativo e delle modalità associative.
    Gli associati di maggiore età, purché in regola con il pagamento della quota associativa, hanno diritto di partecipare alle riunioni dell'assemblea, di essere eletti negli organi dell'associazione, di eleggerli e di approvare il bilancio.
    Essi hanno i diritti di informazione e di controllo stabiliti dalle leggi e dallo statuto.
    Gli associati hanno diritto ad essere rimborsati delle spese effettivamente sostenute per l'attività prestata per l'Associazione, secondo le modalità e limiti stabiliti, annualmente e preventivamente, dal Comitato Direttivo.

  • Art. 11

    Doveri

    Gli associati devono svolgere l'attività a favore dell'associazione senza fini di lucro.
    Essi hanno l'obbligo di svolgere tutte le attività concordate in modo conforme agli scopi dell'Associazione, ed esse sono fornite a titolo personale, volontario e gratuito. Tutte le cariche associative sono gratuite, salvo il rimborso delle spese, effettuate nell'interesse dell'associazione, effettivamente sostenute e documentate.
    Le prestazioni e le attività degli associati nell'ambito associativo sono rese con assoluta esclusione di ogni e qualsiasi forma di rapporto di lavoro subordinato od autonomo ed ogni altro rapporto a contenuto patrimoniale.
    Il comportamento verso gli altri associati, nei confronti di quanti a diverso titolo partecipano alla vita associativa e all'esterno dell'associazione deve essere improntato all'assoluta correttezza e buona fede, lealtà ed onestà.
    Gli associati si impegnano, altresì al versamento di un contributo annuale ed a partecipare alle spese.
    Il contributo associativo è intrasmissibile ad eccezione dei trasferimenti a causa di morte e non è rivalutabile.

  • Art. 12

    Recesso ed esclusione

    La qualità di associato si perde per decesso, dimissioni o esclusione.
    Ciascun associato può in qualsiasi momento recedere dall'associazione dando opportuno preavviso in relazione agli impegni assunti nell'attività associativa.
    L'associato che contravvenga ai doveri indicati dal presente statuto, non ottemperi alle disposizioni regolamentari o alle deliberazioni dell'Assemblea e del Comitato Direttivo, che sia in mora superiore nel pagamento della quota sociale, svolga attività in contrasto o concorrenza con quella dell'associazione, non presti la propria collaborazione all'attività dell'associazione, può essere escluso dall'associazione con deliberazione motivata del Comitato Direttivo.

Pagina 3 di 6